Friday, May 26, 2006

 

ancora informazioni: guaranà e caffeina

La caffeina contenuta nel guaranà agisce da stimolante del sistema nervoso centrale (S.N.C.):
facilita l'associazione delle idee, migliora e velocizza il lavoro intellettuale, aumenta la percezione delle eccitazioni sensorialie fà scomparire il senso di fatica.
Tali azioni dipendono in parte da una specifica azione dilatatrice dei vasi cerebrali che si esplica con una maggior irrorazione sanguigna cerebrale,in parte dall'inibizione delle fosfodiesterasi che si manifesta con un aumento dei livelli di AMP ciclico (azione simpaticomimetica).
Funziona pure da eccitante dei centri respiratori aumentando così la ventilazione polmonare.
Alle dosi terapeutiche mostra inoltre un'azione vasodilatatrice anche nei riguardi delle coronarie che, insieme all'accelerazione del battito cardiaco , facilita il lavoro e il flusso cardiaco.
Le basi xantiniche mostrano inoltre un effetto diuretico per dilatazione dei vasi renali, fra tali sostanze però la caffeina è quella che mostrala attività minore.
Il guaranà è piuttosto attivo anche come tonico-stomachico (in quanto stimola la secrezione gastrica) e come astringente intestinale.

 

guaranà amico degli sportivi

La caffeina del guaranà nell'individuo sano attenua la stanchezza, agisce positivamente sul tono muscolare e sull'umore, migliora la concentrazione, stimola la digestione.
Altri due vantaggi notevoli sono l'effetto dimagrante e la sua azione negli sport di resistenza.

La caffeina presente nel guaranà migliora la prestazione sportiva; riduce la percezione dello sforzo e aumenta la capacità del corpo di bruciare acidi grassi, conservando così i carboidrati immagazzinati nei muscoli.
In aggiunta ai vari benefici psicologici e fisiologici, numerosi studi hanno documentato l'effetto ergogenico della caffeina sulle prestazioni atletiche,specialmente rispetto alla resistenza.
Gli studi mostrano che l’ingestione della caffeina prima dell'esercizio fisico migliora la resistenza nell'attività aerobica moderatamente pesante.

 

guaranà caffeina e dimagrimento

Uno degli effetti che i dimagranti propongono è l'innalzamento del metabolismo basale.
In realtà non c'è nulla di meglio che la caffeina per innalzare il metabolismo basale senza avere forti controindicazioni.
L'importante è come assumerla: l’effetto termogeno della caffeina trascina gli acidi grassi fuori dalle cellule, facilitando l’eliminazione di grasso corporeo.
Per sfruttare al massimo le proprietà della caffeina, è preferibile assumerla di mattina, appena alzati, e poi aspettare almeno un’ora prima di fare colazione. In questo lasso di tempo si può considerare la possibilità di eseguire, ad esempio, un sano allenamento aerobico.
Si sconsiglia di assumere caffeina insieme ad alimenti ricchi di carboidrati, come le focacce o perfino la farinata d’avena, perchè il conseguente rilascio di insulina può annullare l’effetto stimolante della caffeina.

 

miracolosamente guaranà

Il guaranà ha la capacità di favorire il benessere generale.
Aiuta l'organismo a contrastare gli effetti del caldo.
È un ottimo tonico per le persone più anziane.
Inoltre, l'effetto rinfrescante del guaranà favorisce la diminuzione dell'appetito.
Nei casi di diete ipocaloriche può, quindi, favorire il mantenimento del peso corporeo.
Milioni di brasiliani consumano giornalmente il guaranà per contrastare l'invecchiamento precoce, per disintossicare il sangue e per le sue proprietà astringenti e tonificanti.

Il meccanismo d'azione?
Semplice!

La caffeina del guaranà induce l'organismo a iniziare a consumare grasso per produrre energia prima del normale, consentendo al runner di risparmiare il glicogeno (carboidrati) contenuto nei muscoli.

 

più vitalità? vai di guaranà!

Il duraturo effetto stimolante e la buona tollerabilità del guaranà possono essere attribuite all'alto contenuto di tannini (più del 12%), che legano la caffeina e ne consentono il lento rilascio. L'effetto stimolante e tonico della guaranina è, quindi, più duraturo e senza effetti collaterali.
Ha un effetto come tonico generale per il corpo, specialmente per le persone stanche e prive di forze.
La 'caffeina' del guaranà è infatti rilasciata lentamente - impiega oltre 6 ore - così che la spinta energetica che deriva dal guaranà non è come quella del caffè (con un improvviso aumento ed un altrettanto rapida caduta), ma continua ad aumentare con il passare delle ore.
L'acido tannico del guaranà è un astringente e giustifica il suo uso come un tonico digestivo.
Gli indios assumono il guaranà in polvere, diluito in acqua; ne fanno uso specialmente in occasione di ogni evento rituale, per affrontare le fatiche e i digiuni durante la caccia,e soprattutto quando devono prendere decisioni importanti, affinché ispiri loro creatività, armonia e pace.

 

guaranà... carica energetica!

Il guaranà agisce sul sistema nervoso, combattendo la fatica e stimolando le funzioni cognitive, l'attenzione e la memoria, migliorando l'attitudine e la disponibilità ad affrontare e sostenere intensa attività fisica o mentale.
La guaranina contenuta nei frammenti del seme viene assorbita lentamente e in modo graduale dall'organismo; i suoi effetti sono dunque più duraturi e prolungati di quelli prodotti dalla caffeina contenuta in una tazzina di caffè.
Il forte effetto è dovuto all'alto contenuto di caffeina del seme, che ammonta al 5,8 %.
Paragonato a questo, un chicco di caffè di una delle qualità più pregiate come l'Arabica, contiene invece una media percentuale del 1,2%.

 

proprietà teurapetiche del guaranà

L'assuzione di guaranà migliora nell'individuo l'attività motoria e la circolazione del sangue; combatte l'arteriosclerosi e l'ischemia, mantiene le persone attive sotto il profilo sessuale, correttore di disturbi gastrointestinali, recupera la stanchezza mentale, buono per la cefalea, è tonico, ringiovanisce e rinvigorisce, è diuretico.

 

guaranà e i suoi costituenti

I componenti principali del guaranà sono Caffeina (denominata Guaranina), circa il 5%
Teofillina
Teobromina
Tannini Saponine
Nelle preparazioni disponibili in commercio è presente perlopiù l'estratto secco titolato, la cui posologia varia da 500 mg a 1 grammo al giorno.

 

guaranà la pianta

Il Guaranà è un frutto genuinamente di origine brasiliana, nativo dell'Amazzonia, dove il clima è ideale per la sua coltivazione.
Gli antichi abitanti della regione, raccontano rispetto alla sua origine: "Gli indigeni credono che il guaranà nasca dagli occhi degli dei."
La pianta può raggiungere i 3/4 metri di altezza, ha foglie molto larghe e grandi.
Ben coltivata può dare frutti per 40/50 anni.
precisazioni sulla pianta guaranà:
Altri nomi usati: Noci di Kola; Noci di Cola; Guru nut; Cola nut; Cola seed
Famiglia: Sterculiacee
Descrizione: albero sempreverde con foglie cuoiosealto fino a 20 mt.
Principi attivi: caffeina, teobromina, teofillina, xanteina, adenina, ipoxantina, tannino, potassio, fosforo, magnesio, ferro, calcio, silicio.

This page is powered by Blogger. Isn't yours?